FAQ: DOMANDE FREQUENTI SU DEFIBRILLATORI E DEFIBRILLAZIONE

Defibrillatore esterno DAE: risposte a domande frequenti

Che cosa significa DAE?

Il termine DAE sta per “Defibrillatore Automatico Esterno” ed è un dispositivo medico che è stato sviluppato appositamente per il pronto soccorso, utilizzabile da chiunque per salvare le persone che soffrono di fibrillazione ventricolare acuta.

Un DAE può essere usato nei bambini?

I Defibrillatori DAE trovano generalmente applicazione negli adulti. Tuttavia, per il defibrillatore Rescue SAM sono disponibili degli elettrodi specificamente pediatrici, in modo da rendere possibile l’uso sui bambini (sotto gli otto anni o meno di 25 kg di peso corporeo). Questi possono essere acquistati come opzionali presso di noi, sullo Shop Online di Progetti Medical o come al solito per telefono o e-mail.

Come si mantiene il defibrillatore Rescue Sam?

Il RESCUE SAM dovrebbe essere riposto e usato solo nei limiti delle condizioni ambientali specificate in queste specifiche tecniche.
Nella modalità di funzionamento il RESCUE SAM dovrebbe essere riposto in condizioni ambientali comprese nei limiti specificati, compresi tra (0 ° a + 46 ° C). L’umidità non dovrebbe superare o essere sotto l’intervallo compreso tra (5% al 95%).
Se conservato in modalità standby, i limiti di temperatura dovrebbero esser compresi (da 0 ° a + 55 ° C). L’umidità non dovrebbe superare o sotto l’intervallo tra (5% al 95%).
Tuttavia, l’elevato standard qualitativo con cui costruiamo i nostri defibrillatori ci permette di segnalare che non i nostri defibrillatori sono installati in condizioni molto più rigide e stressanti di quelle segnalate come standard e senza nessun problema.
Inoltre consigliamo di tenere il DAE in luoghi al coperto, appeso tramite un supporto a muro o racchiuso all’interno delle nostre teche , che sono l’ideale per la conservazione dei DAE anche in luoghi all’aperto, soggetti a forti sbalzi di temperatura. A tal proposito, alcuni modelli di teca dispongono anche di un sistema di riscaldamento, al fine da preservare al massimo le performance del defibrillatore anche a temperature non comprese tra quelle indicate sopra.

La batteria e gli elettrodi quando devono essere cambiati?

In genere gli elettrodi devono essere sostituiti dopo la data di scadenza o dopo ogni uso. Il DAE Rescue Sam è dotato di una batteria non ricaricabile al Litio di lunga durata, che ha una durata garantita di minimo 4 anni in condizioni normali o 200 scariche.

Cosa si intende con il termine defibrillazione?

Con il termine defibrillazione si intende un trattamento rapido delle aritmie cardiache, dell’arresto cardiaco improvviso associato a fibrillazione ventricolare.
La defibrillazione precoce è l’unico fattore determinante e definitivo di sopravvivenza ed è il fattore chiave per il successo della rianimazione cardiopolmonare.

Un DAE può essere usato anche da personale non specializzato?

Il DAE è stato progettato proprio per l’uso da parte di persone non specializzate e da operatori di primo soccorso. Il soccorritore ha dalla sua parte un supporto. Il defibrillatore DAE Rescue Sam dispone di un metronomo per la respirazione cardiopolmonare. Questo dà le istruzioni esatte al soccorritore, visive sotto forma di pittogrammi luminosi e audio sotto forma di comandi vocali. Nello sviluppo della RCP sono stati riprodotti i 3 step strutturati in maniera chiara, in modo da capire facilmente le istruzioni.

Gli elettrodi sono forniti insieme al defibrillatore?

Gli elettrodi per la defibrillazione adulto del Rescue Sam sono consegnati all’interno di una confezione sigillata. Il connettore e il cavo di connessione sono preconnessi.
Questo semplifica l’accensione e il funzionamento del dispositivo in caso di emergenza.
Attenzione: NON rimuovere gli elettrodi dalla confezione sigillata fino a quando non saranno effettivamente utilizzati. La confezione deve esser aperta solo immediatamente prima dell’uso , poiché la parte adesiva delle piastre potrebbe seccarsi e non esser più utilizzabile.

Defibrillatore Semiautomatico e Automatico (DAE) – Dove sta la differenza?

Entrambi i tipi di dispositivi analizzano il ritmo cardiaco del paziente e istruiscono il soccorritore in azione attraverso messaggi vocali e visivi. In Italia l’utilizzo del defibrillatore completamente automatico non è consentito ma vediamo in breve quali sono le differenze.
Un defibrillatore DAE completamente automatico decide automaticamente se è necessaria una scarica sulla base dell’analisi del ritmo cardiaco effettuata e la rilascia automaticamente, senza che l’operatore debba premere il pulsante. L’apparecchio informa il soccorritore su quando sarà erogata la scarica attraverso i comandi vocali e lo avverte di non toccare il paziente in quel momento.
Al termine dell’analisi del ritmo cardiaco, i defibrillatori DAE semiautomatici esterni  richiedono al soccorritore di erogare la scarica, premendo il pulsante rosso di scarica.

Che ruolo ha una rianimazione cardiopolmonare in caso di emergenza?

In primo luogo dovrebbe interrompere una situazione di emergenza e poi si dovrebbe incominciare direttamente la rianimazione cardiopolmonare. Anche se, così, la fibrillazione ventricolare non può essere eliminata, presente nell’80% dei casi. Per arrestare la fibrillazione ventricolare è necessario utilizzare un DAE il più rapidamente possibile. Per quanto riguarda l’uso del defibrillatore DAE Rescue SAM viene richiesto al soccorritore di eseguire le compressioni toraciche dopo la defibrillazione. L’esecuzione immediata e la combinazione di entrambe le misure, in caso di emergenza, assicura che la persona avrà buone probabilità di sopravvivenza. Troverete la catena della sopravvivenza di primo soccorso spiegata brevemente e in maniera chiara sotto la sezione Rianimazione.

Qual è la protezione legale?

La legge vi protegge. In una situazione di emergenza, il soccorritore che agisce è protetto, secondo la legge n. 120 del 3 aprile 2001 (e successive modifiche), atta a regolamentare l’uso dei defibrillatori semiautomatici esterni da parte del personale non sanitario: in caso di emergenza ogni cittadino con un’adeguata formazione di rianimazione cardiopolmonare può prestare soccorso utilizzando questo tipo di apparecchiature senza commettere reato o compiere un abuso della professione medica.

Inoltre l’art 593 del codice penale punisce l’omissione di soccorso e prevede quindi l’onere di prestare l’assistenza necessaria e, in caso di arresto cardiaco, di utilizzare il defibrillatore che si ha a disposizione: non agire giustificandosi con la mancanza di competenza, potrebbe non essere sufficiente ad escludere responsabilità penale. I defibrillatori semiautomatici sono infatti dotati di istruzioni visive e vocali molto chiare, che accompagnano il soccorritore nell’utilizzo, riducono al minimo la possibilità di errore e non richiedono una particolare competenza tecnica da giustificare il rifiuto di utilizzare lo stesso.

Esaminando le disposizioni di legge, non si profila quindi alcun rischio penale nell’utilizzo di un defibrillatore DAE da parte di persona priva di autorizzazione o di abilitazione. Potrebbe invece configurarsi una responsabilità penale di chi, pur trovandosi di fronte a un arresto cardiaco, decida di non utilizzare il defibrillatore a cui può avere libero accesso.

Quali sono le regole quando si utilizza un Defibrillatore DAE?

Il funzionamento del Defibrillatore DAE RESCUE SAM è semplice ed è ancora più facile grazie al supporto della RCP in tempo reale.

Attraverso l’uso di energia elettrica, vige generalmente un principio di cautela:
• la persona che deve ricevere un shock elettrico di defibrillazione non deve essere toccata in quel momento. Il dispositivo, durante il suo utilizzo in situazioni di emergenza in luoghi adeguati, richiede ancora una volta di non toccare il paziente.
• Quando viene utilizzato sotto la pioggia, ci si deve rassicurare che i soccorritori o i soccorritori di pronto soccorso non sostino in una pozzanghera.
• Il defibrillatore inoltre non deve assolutamente essere utilizzato in acqua; tuttavia è possibile utilizzarlo in luoghi asciutti a bordo piscina.

Per il posizionamento delle piastre è necessario:

• Spogliare la parte superiore del corpo del paziente, rimuovere il reggiseno (includere nel kit di primo soccorso un paio di forbici)
• Rasare il petto all’altezza del torace (includere il rasoio nel kit di primo soccorso)
• Asciugare il torace, se bagnato o umido
• I cerotti che possono trovarsi nella zona in cui devono esser applicate le piastre devono esser rimossi.
Considerando le regole di cui sopra, l’uso di un defibrillatore è completamente sicuro sia per i soccorritori che per le persone colpite.

É possibile utilizzare il defibrillatore in caso di emergenza su di un paziente con pacemaker?

Il defibrillatore DAE Rescue SAM è in grado di individuare e rimuovere l’artefatto prodotto dal pacemaker. Questo significa che il defibrillatore DAE Rescue SAM rilascia la scarica elettrica anche su pazienti portatori di pacemaker , poiché è in grado di riconoscere aritmie defibrillabili anche su tali pazienti.
In linea di massima comunque, si dovrebbe tener conto del fatto che gli elettrodi non devono mai essere applicati sulla parte in cui vi è il dispositivo impiantato, in quanto la sua funzione potrebbe esser compromessa dalla scarica.

É necessario un controllo di sicurezza / manutenzione del dispositivo?

I DAE così come i farmaci antiepilettici sono soggetti alla legge sui dispositivi medici.
Generalmente è necessaria una manutenzione o un controllo tecnico annuale.
Il DAE RESCUE SAM è esente da questo obbligo. Poiché il dispositivo esegue regolari test automatici, non è necessario alcun controllo di manutenzione, anche se comunque non sarebbe svantaggioso ma molto conveniente scoprire i nostri pacchetti di manutenzione.